Univeristà Pontificia di sant'Anselmo - Aula XI - BOSE Sound


10 Apr
10Apr

Aula XI – Abbazia S. Anselmo


Nel mese di Gennaio 2019, il Pontificio Ateneo di Sant’Anselmo ha inaugurato la prestigiosa Aula XI, fiore all’occhiello della tecnologia tra le strutture che l’ateneo offre ai suoi studenti e docenti.

Auris Populi si è occupata dell’ideazione, della progettazione e della realizzazione di tutti i sistemi audio-video di cui l’aula è equipaggiata. L’Ateneo voleva dotarsi di uno spazio multimediale allo stato dell’arte, in grado di ospitare lezioni multidisciplinari, caratterizzate da un ampio uso delle più innovative tecnologie per la comunicazione.

L’ideazione e la progettazione è stata condotta a stretto contatto con i responsabili della formazione, raccogliendo il maggior numero di informazioni riguardo alle esigenze dei docenti e delle loro modalità di insegnamento.

Tra le specifiche fondamentali raccolte, c’era la estrema facilità di utilizzo dell’intero sistema, che doveva assicurare piena funzionalità di tutte le tecnologie con l’ausilio di un numero molto ristretto di comandi, insieme ad una elevata robustezza e sicurezza nella gestione quotidiana, che prevedeva l’utilizzo anche di personale non addestrato.

Il sistema audio è basato sulla linea RMU di Bose Professional. Cinque diffusori RMU105 montati in sospensione e pilotati da un amplificatore Bose Powershare PS604, si occupano di riprodurre fedelmente la voce dei relatori, tramite l’alta qualità dei microfoni del noto marchio DPA, mentre una matrice audio Bose ESP-880 si occupa del processamento dei diversi segnali audio.

Il sistema video è composto da due monitor touch Planar da 58”, che grazie al software Touchmark proprietario, fungono da lavagne interattive che lavorano in parallelo. La gestione delle comuni applicazioni softwareUn PC Intel Nuc Le immagini vengono poi replicate su due schermi di proiezione di grandi dimensioni, montati all’interno della boiserie che funge da supporto.

Le immagini vengono proiettate attraverso due videoproiettori Hitachi da 6000 Ansi-Lumen sfruttano la tecnologia laser di ultima generazione, che assicura una autonomia della sorgente di oltre 20.000 ore a piena luminosità, senza la necessità di alcun intervento di manutenzione intermedio.

Il sistema di controllo è basato su piattaforma cloud di Kramer Electronics. L’unità di controllo comunica con i dispositivi via IP e gestisce le accensioni e gli spegnimenti, più alcuni controlli audio/video sulle diverse sorgenti.

Tali controlli vengono resi disponibili attraverso uno schermo touch con interfaccia grafica personalizzata. Lo schermo sfrutta una tecnologia innovativa sviluppata da Auris Populi, che permette di visualizzare su quadranti distinti, le immagini inviate alle lavagne, l’area di controllo con i pulsanti touch e l’immagine ripresa da una videocamera PTZ, installata a controsoffitto e manovrabile in remoto.

Tramite una matrice video Roland XS-62S, le immagini riprese vengono distribuite ad altre aule, dale quali è possibile assistere alle lezioni in remoto.

Le cattedre integrano una botola a scomparsa che garantisce la massima connettività, con prese USB per l’acquisizione di contenuti software, un cavo video HDMI retrattile per il collegamento di computer portatili e un cavo LAN retrattile per il collegamento a Internet.


Comments
* The email will not be published on the website.